Inaugurazione Picnic di Parole, Firenze, Italia

Domenica 29 novembre Firenze è stranamente immobile. Chiuse le strade principali, chiuse le vie del centro, c’è un atmosfera sospesa fin dalla mattina presto. Tutti aspettano il via della Maratona di Firenze 2015. Migliaia di corridori vestiti strani che s’affanneranno per 42 chilometri in un circuito incantevole del tessuto urbano fiorentino.Noi non siamo tra quelli. Noi siamo in centro, ospitati nei locali dell’Europa Power Yoga, dove si svolgerà il mercato di autoproduzioni WAO!. Saremo li come casa editrice Ed.it e poi come Picnic di parole. Lo abbiamo detto e ridetto, sui social, a voce, con i volantini. Il clima freddo e umido non ci aiuta. La manifestazione sportiva nemmeno. Però abbiamo deciso che questa domenica 29 novembre avremmo lanciato il primo Picnic di parole Italiano e così sarà.

picnic

Alle due e mezzo del pomeriggio, con nostra grande sorpresa si affacciano le prime timide famiglie che chiedono se è qui che si leggono storie per bambini. Noi abbiamo preparato uno spazio all’interno dello studio di Design FrigoLabo, che si trova a pochi passi dal centro yoga. Quando ero in Colombia a Bogotá insieme agli ideatori di Picnic de palabras, mi sono fatto spiegare come allestire lo spazio di lettura, come invitare bambini, genitori e lettori a impossessarsi di tutti gli angoli disponibili della coperta distesa in terra e come dare il primo passo, l’invito l’accoglienza ad agguantare un libro e farne racconto.Ebbene alle due bambine che sono arrivate per prime se ne sono aggiunte altre due… In poco tempo c’erano già una decina di bambini tra i tre e gli otto anni che saltavano da un lembo all’altro indicando libri e porgendo cartonati ai più grandi perché glieli raccontassero.

picnic 2

In questa prima avventura di Picnic di parole eravamo in tre: Andrea, Beatrice e Margherita.Abbiamo raccolto le mail di una decina di genitori per un totale di 15 bambini. Non poteva andare meglio. Come ama ripetere Margherita questo progetto rappresenta la semplicità che sbaraglia, ed è vero. Facendo quello che meglio sappiamo fare, raccontare storie, con uno spazio a disposizione e un po’ di passaparola è nato un bel momento di condivisione che presto ripeteremo altrove.

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s